Art director

           Art director

creatività comunicazione grafica web

possiamo costruire qualcosa di grande insieme

Figura prefessionale e mansioni dell’ Art director

Il direttore artistico o Art director è la figura professionale che nel mondo della comunicazione si occupa della parte  visuale della campagna pubblicitaria o in gergo “visual”. Caratterizza questa figura professionale la creatività dote indispensabile per svolgere ad hoc questo lavoro.  L’ Art director  quando si avvia al lavoro parte dalla considerazione di cosa sia il prodotto, e di cosa offra  al target di riferimento,   e analizza il contenuto comunicativo del messaggio pubblicitario. Come seconda azione l’ Art director studierà il piano di comunicazione della campagna il quale pianifica i canali di trasmissione, i costi, i tempi  e la strategia di realizzazione, le responsabilità professionali del progetto pubblicitario, il target  di riferimento ecc. L’ Art director deve fare delle valutazioni di marketing basandosi su dati il più possibile certi ed affidabili.

E’ indispensabile che l’ Art director abbia una conoscenza approfondita del valore evocativo e simbolico delle immagini. Il valore e il significato di un immagine infatti è strettamente legato alle caratteristiche del target di riferimento della campagna pubblicitaria, ciò significa che al target di riferimento l’ immagine prescelta evocherà qualcosa, mentre per il lettore del messaggio che non appartiene al target group la stessa immagine non evocherà nulla. Le competenze professionali dell’ Art director devono essere molteplici e non superficiali, oggi la figura professionale dell’ Art director   risulta completa solo se ha una buona formazione in comunicazione ed ha una buona conoscenza dei canali mediatici, deve avere inoltre possedere una buona base di  marketing.  Se il lavoro verrà pubblicato anche nel web sarà indispensabile una buona formazione su ciò che riguarda la web communication, il  web marketing e  il web designer.

Se l’ Art director lavora nel campo sociale, le sue conoscenze devono essere approfondite anche nel campo della comunicazione sociale e nel marketing sociale. In linea generale comunque, non devono mancare buone doti organizzative e riuscire ad unire professionalmente expertise diverse con il fine ultimo di tradurre un progetto in una campagna pubblicitaria che sappia suscitare le giuste risposte del pubblico a cui si rivolge. L’ Art director  oggi deve quindi  possedere un ventaglio di competenze sempre più specializzate nei settori della comunicazione, della pubblicità, della grafica e  del marketing.

L’ Art director inoltre è responsabile del reparto grafico e supervisiona il lavoro degli specialisti di settore che collaborano con lui al lavoro quali tipografi, illustratori,  grafici, scenografi, cronisti, fotografi ecc.

Infine ma non per questo meno importante l’ Art director o creativo  del settore comunicazione deve saper affrontare la responsabilità di ciò che comunica,  dei bisogni che  induce nel pubblico, dei sentimenti e pensieri del lettore del messaggio. Qualora una certa campagna di comunicazione risultasse offensiva è consueto che intervenga l’istituto di autodisciplina pubblicitaria, detto “gran giurì”, che oscura la campagna stessa e obbliga a produrne una in linea con la deontologia della professione e il rispetto del pubblico.

L’Art Director e il Copywriter  sono la coppia creativa delle agenzie pubblicitarie, lavorano insiemei rispettivi lavori si completano vicendevolmente. Di solito operano sotto la supervisione del direttore creativo, che ha la responsabilità generale dello svolgimento della campagna, e sono in stretto contatto con l’account, la figura professionale che cura in modo specifico i rapporti con il cliente e i media, cercando di soddisfare le esigenze delle diverse parti.